News Musica

ERRIQUENZ Dal 27 ottobre in radio “LA LUNA CANTA D’ESTATE”

Dal 27 ottobre in radio “La luna canta d’estate” di Erriquenz, Produzione Thekillersurf Records. Il singolo è estratto dall’album Capriccio Produzione Thekillersurf Records, registrato tra Febbraio e Maggio presso il T.K. Studio 54(Tirrenia).

Brano dalle sonorità blues, jazz lounge il cui il testo fa riferimento ad un Luna che “canta” per la donna amata durante una notte estiva trascorsa in spiaggia a guardare il mare. Sensualità ed affinità alla base del testo che racconta e descrive atmosfere intime.

Il video “La luna canta d’estate” ha la regia di Simone Giusti. Il soggetto, scritto da Erriquenz, vede protagonisti nel videoclip, oltre allo stesso Erriquenz, Carlotta Brogi Girato a Montescudaio, Donoratico e Cecina. È la storia di un ragazzo e una ragazza, il sole, l’auto e il vento, la spiaggia e il mare, ma soprattutto quel qualcosa di speciale che i due vivono appieno sotto la luna d’estate.

Girato tra entroterra e costa Toscana a sud di Livorno, l’effetto è quello di assistere a delle “immagini rubate” a una coppia che vive la sera d’estate senza alcun pensiero all’infuori di ciò che stanno provando in quel momento.

Breve Bio

Erriquenz ha messo le mani sul pianoforte la prima volta a 11 anni e non ha più smesso. Oggi che ne ha 37, la sua passione spazia dal Pop al Rock, dal Blues al Jazz e ha lavorato seguendo diversi altri stili musicali. È musicista e cantante, nel suo repertorio live si incontrano stili diversi, dai classici anni ’50 alla musica pop rock di oggi, passando per sonorità blues e frammenti jazz e swing.

Fino al diploma suona nell’ “Orchestra Studentesca Sinfonica Pisana”, nello stesso periodo disputa la finale del concorso “ Heineken Jamming Festival” a Milano con le sue composizioni pianistiche. Svolta importante è determinante nel suo percorso musicale è l’incontro con Jerry Lee Lewis. A partire dal 2000, frequenta per due anni il corso di Musicologia al dipartimento di Lettere a Pisa e al contempo si iscrive al conservatorio “P.Mascagni” di Livorno al corso di Pianoforte.

Studia parallelamente jazz con un corso di Master in Piano Jazz con il M* Frassi per 4 anni, segue anche un anno di corso subito dopo con il M*Papadia di Musica Afroamericana e Gospel. Avendo già iniziato a scrivere le prime canzoni inedite, decide di studiare canto e lo farà per 5 anni con la M* Lombardi. Dopo i fatidici 10 anni ottiene il suo diploma in Pianoforte che lo rende “Maestro”.

Ha inciso 8 album. Ha disputato la finale di Sanremo Rock (2005), fa parte del corpo docenti “Yamaha” e insegna il metodo “Yamaha Music School” di pianoforte e tastiera presso le sedi Yamaha in Toscana. Nello stesso anno pubblica il saggio “Musica+Emozioni=Tutto Calcolato!” relativo alla sua esperienza musicale. Grazie a questo saggio, insieme al Neurologo e scrittore Dott.Borghetti offre la sua esperienza in corsi di Formazione per docenti relativi al tema musicale unito alla nostra personale ma oggettiva percezione. “Suonare uno strumento, spiega Luca, è come avere il pennello per un pittore. E’ il mezzo con il quale un musicista (ancor meglio se questo diventa artista ‘puro’) riesce a condividere il suo ‘io’ con chi ha davanti. Come la voce che racconta una fiaba diventa un mezzo di condivisione, così suonare è lo specchio dell’anima, del nostro carattere e del nostro essere.”

 

Condividi sui social media