Cronaca

“Treno destinazione Italia” Sabato 21 Ottobre Renzi fa tappa a Matera

Parte il treno del Pd voluto da Matteo Renzi per toccare tutte le 107 province italiane in un viaggio che durerà otto settimane. Il convoglio, di 150 metri di lunghezza, è formato da cinque vagoni (tre di Freccia bianca e due di Intercity) che possono ospitare fino a cento persone e percorrerà l’Italia viaggiando sulle linee lente, con l’obiettivo dichiarato di portare il partito tra la gente. Lo slogan del tour “Destinazione Italia” è scritto come un tag sui vagoni del treno che raffigurano i vari paesaggi del Paese: dalle colline verdi alle montagne innevate, fino alle scogliere sul mare. Il personale di bordo del tour sarà composto in larga parte da ‘millenials’.

Sabato 21 ottobre sarà a Matera. Poi il treno proseguirà il suo viaggio arrivando a Napoli dove nel fine settimana è prevista la conferenza programmatica del partito al museo ferroviario di Pietrarsa.”Ciascuno di voi – ha scritto Renzi nei giorni scorsi in una lettera a dirigenti e parlamentari – è il benvenuto a bordo e proprio per stilare un calendario dettagliato vi chiedo un aiuto: toccando una tappa per ogni provincia ci piacerebbe avere da ciascuno di voi qualche indicazione.

Un luogo simbolico, una fabbrica in crisi o un’azienda che cresce molto, una scuola ristrutturata, un centro per anziani, un’associazione da valorizzare, una periferia o un centro storico, un luogo della Resistenza o un centro giovanile, una struttura agricola o una start-up”.E a Renzi, alla vigilia della partenza, oggi è arrivato il ‘messaggio’ di Walter Veltroni, sabato scorso insieme al premier Paolo Gentiloni e allo stesso segretario sul palco del teatro Eliseo di Roma per la festa del Pd. “Mi auguro – ha detto l’ex sindaco di Roma – che si ritrovi il più possibile il dialogo con quella parte della sinistra che sono una parte molto grande del paese. Mi auguro che sul treno di Renzi ci siano ago e filo a sufficienza per una ricucitura”.

Il treno del Pd verrà finanziato anche con una campagna di fundraising online lanciata sul sito del Partito democratico, dal quale sarà possibile seguire anche le tappe del viaggio.

Condividi sui social media