Altri Sport, Sport

Vittoria nervosa per Luigi Ferritto alla Marathon del Vulture

Chiusura di stagione, galà di premiazione del Trofeo dei Parchi Naturali, finalissima XLEGEND, ultima gara del brevetto “I Fiori” e gara di investitura dei Campioni Italiani Granfondo CSAIN: il 2017 si preannunciava già un anno molto ricco per la Marathon del Vulture, ma con la partecipazione di Domenico Pozzovivo, intervenuto nelle fasi di premiazione ed investitura del sabato sera e grande protagonista domenica ai nastri di partenza, i ragazzi del “Velocifero” hanno saputo dare quel tocco in più per creare un evento di gran richiamo per il mondo delle ruote grasse centro-meridionale. I 500 partenti, il clima di festa e i pareri positivi di quanti hanno corso tra i sentieri dell’aglianico, ne sono stata la conferma.

Con il peso delle finali addosso e il bagaglio di aspettative nei suoi confronti, Luigi Ferritto (ASD TEAM GIANNINI), grande favorito di giornata, si è presentato ai nastri di partenza teso come una corda di violino e nemmeno la presenza dell’amico Domenico ha potuto allentare quella tensione. Alzare per l’ultima volta nel 2017 le braccia al cielo era un obiettivo da non mancare: 9 vittorie sono tante per la miglior stagione del campano, ma chiudere con la doppia cifra è tutta altra storia.

Ma si sa, spesso le aspettative sono nemiche della felicità. Dopo aver corso l’intera gara in testa al gruppo al fianco di Domenico Pozzovivo, che nemmeno in queste giornate si risparmia un pò, Luigi Ferritto ha potuto alzare le braccia al cielo e per di più mano nella mano con l’amico campione. La gioia del momento, però, è stata subito interrotta dalla presenza di Italo Carnevale (CICLICIMA) a reclamare la vittoria sotto il traguardo. La tensione ha tolto spazio alla festa quando il campano del Team Giannini, ancor prima di avere l’esito dei giudici, si è lasciato trasportare dalla rabbia che lo ha portato ad affrontare con durezza l’avversario. In pochi minuti i giudici di gara hanno rilevato un mancato passaggio intermedio dell’atleta Ciclicima, il quale, molto probabilmente ignaro di esser incappato in uno sbaglio di percorso, ha dovuto accettare l’annullamento della sua gara, perdendo così anche la maglia di Campione Nazionale CSAIN.
Sciolta la questione, finalmente i giudici hanno potuto ufficializzarlo: con un tempo di 2h39’48’’, Luigi Ferritto centra la sua 10ima vittoria stagionale alla Marathon del Vulture. Antonio Matrisciano (ASD GIUSEPPE BIKE) e Fausto Santarsiero (ASD CYCLON-STORE) hanno completato il podio di Rionero in Vulture.

A risollevare l’umore familiare e del team Ciclicima è stata la magnifica prestazione di Ionela Molinaro, capace di fare il vuoto tra sé e le avversarie. Anche per lei stagione da incorniciare con tanto di maglia di Campionessa Italiana Granfondo CSAIN, conquistata proprio a Rionero. Hanno completato il podio femminile: l’atleta di casa Patrizia Tropiano (U.C.D.RIONERO IL VELOCIFERO)° e Ottavia Musci (ASD LABICICLETTASTORE.IT).

Vittoria assoluta nella Mediofondo per Giacomo Scardigno ASD VELOSPRINT BITONTO) seguito da Felice Giangregorio(ASD APICE TRE COLLI) e Giuseppe Losacco(ASD TEAM AMICINBICI LOSACCO BIKE).

Come già detto, la terra dell’aglianico quest’anno ha ospitato la finale XLEGEND, la sfida tra i migliori 5 di categoria del Trofeo dei Parchi Naturali (girone-sud) e del circuito “I Sentieri del sole e dei sapori” (girone-centro). In casa, gli atleti del sud non hanno deluso conquistando ben 6 ori (Fago, Amendola, Ferritto, Tamborino, Manti, Quarta) contro i 3 del centro (Diletti, Sarti, Faina). Leader assoluti della challange: il solito Luigi Ferritto e Simona Quarta. Quest’ultima, dopo aver concluso il Trofeo dei Parchi Naturali in seconda posizione, è stata brava a metter da parte la stanchezza di fine stagione e approfittare delle pesanti assenze delle due dirette avversarie: Maria Lucia Minervino (ASD CICLISTICA CASTROVILLARI), leader indiscussa del Trofeo, e di Rella Anna Paola (ASD MAGNA ROTA), terza a soli 10 punti di distanza.

La giornata si è conclusa con la famiglia del Trofeo dei Parchi Naturali che, approfittando della magnifica organizzazione messa in piedi da Claudio Lapolla e dell’incantevole scenario del Vulture, ha festeggiato un anno ricco di successi e salutato tutti gli atleti lasciando un po’ di curiosità riguardo le novità del 2018, per le quali bisognerà aspettare ancora qualche settimana.

CLASSIFICHE: www.mtbonline.it

Elisabetta Ciminelli
[Staff Comunicazione TPN2017]

Condividi sui social media