Altri Sport, Calcio

Il Futsal Senise apre la sua stagione con un successo beneaugurante: i bianconeri espugnano il PalaPergola di Potenza regolando il Paul Mitchell con il punteggio di 6-2.

Partita sicuramente vibrante per i sinnici che, nonostante le pesanti defezioni di Petruccelli, Rusciani, Taccogna e Blumetti, offrono una prestazione di grande spessore al cospetto di un team, quello allenato da mister Napoli, molto organizzato: “Siamo soddisfatti per questa prima vittoria – commenta il vice presidente Antonio Capalbo – Era importante iniziare la stagione con un successo e i ragazzi hanno lottato con grande determinazione per raggiungere questo risultato. Ironia della sorte, abbiamo ripreso da dove avevamo finito, ovvero dal Paul Mitchell, una squadra che, come nello spareggio della passata stagione, si è dimostrata di ottimo valore e ha tentato in più occasioni di rientrare in partita. Naturalmente questo successo rappresenta solo il primo passo di un campionato difficilissimo, per cui pensiamo già alla prossima sfida e rimaniamo con i piedi per terra”. Tripletta e tante giocate di qualità per il brasiliano Sergio Rissi, uno dei nuovi volto del Futsal Senise: “Mi sto ambientando alla grande in una squadra che è anche una famiglia – commenta il fantasista di Timoteo – I miei compagni hanno lavorato bene in questo mese per farmi integrare nel gruppo e per amalgamarci nel gioco. È normale che ci siano ampi margini di miglioramento e questa vittoria deve essere uno stimolo in più per continuare a lavorare e a crescere”. Soddisfatto per il primo successo all’esordio sulla panchina del Futsal Senise anche l’allenatore Nicola Masiello: “Contro il Paul Mitchell affrontavamo una partita sicuramente delicata, viste le tante assenze dalla nostra parte e le incognite di inizio stagione, visto che le squadre non sono mai al top. Sul campo ho ricevuto le risposte che aspettavo dai ragazzi che hanno lavorato sodo in questo ritiro precampionato per arrivare preparati a questa prima sfida. Nel primo tempo siamo stati bravi a sbloccare il risultato e a tenere in mano il pallino del gioco, risultando impreparati solo in occasione del loro gol. Nella ripresa, il copione non è cambiato e abbiamo gestito bene le energie, anche in considerazione delle dimensioni molto ampie del campo, chiudendo i giochi nella seconda parte e gestendo il vantaggio nel migliore dei modi. Ora ci concentriamo sul prossimo impegno di campionato, consapevoli che ogni partita sarà difficile e che occorreranno sempre prestazioni intelligenti e di grande compattezza per raggiungere risultati importanti”.

Condividi sui social media