Cronaca

Lutto nel mondo dello spettacolo è morto il manager Franco Tuzio noto come Franchino,originario di Senise

È morto Franco Tuzio, meglio noto come Franchino,originario di Senise,trasferitosi a Milano negli anni 80 uno dei più famosi e influenti manager del mondo televisivo italiano, titolare dell’agenzia Notoria; era malato da molto tempo,se n’è andato questa mattina, all’età di 63 anni, in una clinica di Milano. I funerali di Tuzio si terranno martedì 17 ottobre alle 14.30, alla Chiesa santo Stefano in piazza della Chiesa, a Segrate.

Aveva iniziato la sua carriera insieme a Fiorello all’epoca di Radio Deejay e del karaoke, collaborando al fianco di Lele Mora. Vent’anni aveva fondato a Milano la sua agenzia di management, la Notoria. Sono molti i volti noti della tv che che ha seguito come agente: Michelle HunzikerIlary Blasi, Silvia ToffaninAlessandro CattelanNicola SavinoAlvinFilippa LagerbackDaniele BossariPaola BaraleAurora Ramazzotti, Simona VenturaBelen Rodriguez ed Elisabetta Canalis.

 

 

Tanti i messaggi di cordoglio sui social con l’hashtag #franchino

Simone Ventura scrive: “Caro Frank, abbiamo sempre avuto un rapporto speciale. Di grande affetto, entusiasmante e di grandi affinità elettive, qualche volte contraddittorio, ma sempre VERO… fai buon viaggio Frank, mi mancherai”.

Lucio Presta: “Caro Franchino, sono certo che la tua fede ti ha sorretto in ogni istante ed aiutato nel viaggio che hai compiuto. Prego per te, con te. RIP”.

Claudio Cecchetto: “Ciao Franchino”.

Red Ronnie: “Stamattina è volato via FRANCHINO TUZIO. Lo conobbi @radiodeejay e perché stava sempre con @Fiorello poi da manager personaggi TV. Ciao”.

Anche Giorgia Palmas lo ricorda: “Non so dirti quanto perché è davvero tanto quanto mancherai a chi ha avuto la fortuna di conoscerti, ciao Franchino”.

Il direttore di Sorrisi Aldo Vitali: “Ciao #franchino, uno perbene, uno simpatico, uno divertente, uno bravo e rispettoso di tutti sul lavoro”.

Il capo ufficio stampa Mediaset Laura Ferrato: “Ciao Franchino. Ci sei sempre stato. E io non riesco a immaginare come sarà continuare a fare questo lavoro sapendo che non ci sarai più”.

Molto affettuoso, infine, il ricordo di Nadia Toffa: “Sono stata davvero molto fortunata a incontrarti, a condividere con te le gioie, i successi, le fatiche, le difficoltà degli ultimi anni. Voglio ringraziarti per aver creduto in me e per avermi spinto a fare sempre meglio. Mi chiamavi “piccolina” e mi dicevi “il segreto è divertirsi”.

Condividi sui social media