Politica

PITTELLA FRA I CINQUE GOVERNATORI DI REGIONE PIÙ AMATI

E’ quanto emerge da un sondaggio di Index Research, che monitora semestralmente la soddisfazione dei cittadini nei confronti dell’operato dei Presidenti delle Regioni.

Sale il consenso per il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella, che si classifica tra i primi cinque governatori più apprezzati d’Italia. E’ il risultato delle rilevazioni di Index Research, l’istituto di ricerca diretto da Natascia Turato, che monitora semestralmente la soddisfazione dei cittadini nei confronti dell’operato dei Presidenti delle Regioni. Pittella piace al 53,5 per cento degli intervistati e recupera una postazione rispetto all’ultimo sondaggio.

Il presidente più apprezzato è il governatore del Veneto Luca Zaia (Lega Nord) con il 58,3 per cento dei consensi. Seguono il presidente del Piemonte Sergio Chiamparino (56,4 per cento), il governatore della Puglia Michele Emiliano (56,1 per cento) e il presidente della Toscana Enrico Rossi (53,3) che condivide il quinto posto con Pittella, tutti eletti nelle file del centrosinistra.

Chiamparino, in un anno ha guadagnato ben sei posizioni, mentre ha perso due posizioni Emiliano, che è scivolato dal primo al terzo posto nella classifica. Come Pittella sale di un posto anche Rossi.

Cala, invece, il consenso per il presidente della Liguria Giovanni Toti (FI), che ha perso lo 0,6 per cento, scendendo di tre posizioni, e per il presidente del Lazio Nicola Zingaretti (Pd) che scivola dalla settima alla nona posizione mentre il suo consenso scende sotto la soglia del 50 per cento.

In grande ascesa il governatore della Lombardia Roberto Maroni (Lega Nord), che sale all’undicesima posizione con più cinque punti e mezzo.

La prima donna in classifica è Catiuscia Marini (Pd), alla guida dell’Umbria che si classifica al tredicesimo posto (45,6 per cento); segue Debora Serracchiani (Pd), presidente del Friuli Venezia Giulia, quartultima in classifica (44,7 per cento).

Rimane all’ultimo posto Rosario Crocetta, presidente della Regione Sicilia prossimo alla scadenza, con solo il 26,8 per cento dei consensi.

Condividi sui social media

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*