Altri Sport, Sport

Milo. Giuseppe Di Salvo vulcanico, nemmeno la pioggia lo spegne!

Con l’Etna Marathon si è conclusa in grande stile la sedicesima edizione del Trofeo dei Parchi Naturali, edizione dominata sin dalle prime battute da Luigi Ferritto e Lucia Minervino. I due, infatti, hanno indossato la maglia fiorata per la prima volta nella tappa inaugurale di Contursi Terme e non l’hanno più tolta.

Come la precedente edizione, a farla da protagonisti sui sentieri etnei sono stati sicuramente la pioggia, il freddo e un vulcanico Giuseppe Di Salvo (A.S.D. BAARIA) che, per il secondo anno successivo, ha conquistato la tappa catanese lasciando il vuoto tra sè e gli avversari. Staccati rispettivamente di 8’16” e 9’06”, hanno completato il podio gli atleti FRM FACTORY, Alessandro Gambino e Mirko Pirazzoli. Tra i grandi favoriti della vigilia, Franz Hofer (MTB-TEAM TEXPA-SIMPLON) è stato costretto al ritiro, mentre Paolo Alberati (A&G SPORTING CYCLING TEAM) ha concluso al 4° posto.

Nella top20 dell’Etna Marathon molti dei nomi che hanno animato il TPN2017: al 5°; posto, Pellegrino Giuseppe (TEAM GIANT-BIKESPORTADVENTURE), già protagonista in Sila e sul Sele, all’8°posto, Lisi Stefano (CHIALA’CYCLING TEAM LOCOROTONDO) leader M1 e 4°; in classifica generale, all’11° posto, Mirabile Alessio (A.S.D. CICLO RECORD), al 15° posto, Pastore Giuseppe (A.S.D. BIKING TEAM CASSANO) e al 20° posto, Di Donato Giuseppe (A.S.D. IAPCA IAPCA FILIGNANO).

Mancato poker nella prova femminile per Lorenza Menapace (TEAM CARPENTARI). La trentina, già vincitrice dell’Etna Marathon Tour 2017 in coppia con Elizabeth Simpson, è stata costretta al ritiro a causa di una foratura. Ne ha approfittato la catalana Ada Xinxo Morera (TRACKS DE IBIZA) che aveva visto sfuggir via la Menapace, e solo al traguardo si è resa conto del ritiro della rivale e, quindi, della vittoria. Alle sue spalle, Sinardo Gesualda (ASD BIKALAT) e Aquilina Marie Claire (TEAM GREENS) hanno completato il podio.

Sul percorso Gran Fondo, il Team Lombardo Bike ha piazzato in testa al gruppo Salvatore Fidone, che per 38 secondi ha anticipato Liotta Innocenzo (POLISPORTIVA MTB AVOLA). Ha completato il podio Saitta Vincenzo (ASD MALETTO BIKE).

Tra lava, neve in quota, pioggia scrosciante, si è conclusa l’11ima edizione dell’Etna Marathon. Un’edizione che ha messo a dura prova la resistenza degli atleti: dei 1000 sbarcati in Sicilia molti, colpiti da ipotermia, sono stati costretti al ritiro, altri hanno portato a termine la conquista, arrivando all’arrivo stremati dal fondo pesante e dalle basse temperature.

La grande notizia di questa domenica isolana è stata sicuramente quella dell’inserimento dell’Etna Marathon 2018 tra le tappe UCI Marathon Series. Un traguardo importante per gli uomini guidati da Maurizio Scalia, che si sono detti pronti ad affrontare questa nuova sfida.

Rimandata al 14 ottobre, invece, la festa di investitura e premiazione per i campioni del Trofeo dei Parchi Naturali, chiamati a difendere i colori del sud alla XLEGEND del 15 ottobre.

Elisabetta Ciminelli

Condividi sui social media

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*