Cronaca

La Magna Grecia – Il mito delle origini Il Grande Racconto dei Greci in occidente, ultime quattro repliche

Le ultime 4 repliche della stagione 2017 di Magna Grecia – Il mito delle origini, si terranno presso la meravigliosa cornice dell’Arena Sinni a Senise, giovedì 31 agosto, sabato 2 e domenica 3 settembre, per finire sabato 9 settembre.

Da non perdere dunque lo spettacolo che ha stupito e emozionato il pubblico che, in questa estate 2017, vi ha preso parte.

Teatro, cinema, danza e tecnologie all’avanguardia sono gli elementi che, in perfetta sinergia, accompagnano il pubblico nell’avventura de LA MAGNA GRECIA – IL MITO DELLE ORIGINI, il grande spettacolo multimediale ideato da Emir Kusturica. Tra storia ed epica, gli spettatori sono chiamati a rivivere l’epopea di Alexios, l’Ecista, il fondatore di città, e a compiere tragitti nelle stesse terre in cui sorge oggi l’Arena che ne accoglie la narrazione. Un racconto arricchito da viaggi, proiezioni coreografie, dialoghi magici, visioni del futuro e pericoli dell’impresa.

LA MAGNA GRECIA – IL MITO DELLE ORIGINI alterna le azioni sceniche dal vivo alla narrazione per immagini, mettendo a confronto teatro e cinema, coinvolgendo attori come lo stesso Kusturica – il regista vincitore di due Palme d’oro al Festival di Cannes, qui nei panni di Zeus – Giancarlo Giannini, Claudio Santamaria, Caterina Murino, Giorgio Colangeli, Christo Jivkov, Giovanni Capalbo, Greta Bellusci, con la partecipazione di Sabrina Impacciatore e, per la prima volta sugli schermi, il giovane Zeno Atzori.

Scritto e diretto da Lorenzo Miglioli, con la regia teatrale di Nicola Zorzi, accompagnati da Paolo Atzori per la regia tecnologica e le scenografie digitali, LA MAGNA GRECIA – IL MITO DELLE ORIGINI si avvale dei costumi ideati da Elisabetta Montaldo e Saoriana Boccucci, oltre che delle scenografie di Francesco Frigeri. Le coreografie sono firmate da Michele Abbondanza e Antonella Bertoni. Le musiche portano la firma di Alessandro Nidi, mentre Teresa De Sio e i Tarantolati di Tricarico hanno curato il nuovo arrangiamento di due pezzi presenti all’interno dello show, accompagnando uno spettacolo unico nel suo genere per coinvolgimento e suggestione.

 

Condividi sui social media

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*