Cronaca

IL PORTAVOCE NAZIONALE DELL’UNICEF ANDREA IACOMINI FA VISTA A SENISE

SENISE – Si é tenuto a Senise nell’ex sala consiliare, un incontro promosso dall’amministrazione comunale sulle problematiche dei minori che vivono i traumi delle guerre che ancora oggi dominano lo scenario in tante aree del mondo. L’occasione giusta per accogliere nella cittadina sinnica il portavoce nazionale dell’Unicef Andrea Iacomini. Presenti all’evento, insieme al portavoce,  il sindaco di Senise Rossella Spagnuolo e il fondatore Auxilium Angelo Chiorazzo. Dopo il saluto del Sindaco che ha sottolineato il ruolo dell’amministrazione in merito alle principali problematiche dei minori, presentando  il progetto ” Senise città amica dei bimbi” e promuovendo il consiglio comunale dei ragazzi, facendo lanciare una prima idea al giovane Rocco Amendolara, si è passato alle testimonianze delle associazioni presenti sul territorio, Gioia e Speranza, Insieme Onlus ,  Assa,  Proloco, Il cielo nella stanza, che hanno sottolineato il ruolo che le stesse hanno avuto ed hanno nel far fronte alle varie problematiche dei minori in materia di accoglienza, integrazione , partecipazione alle varie attività ludiche e lotta al Cyberbullismo. Successivamente, a far da padrone all’evento é stato l’intervento del portavoce Unicef Andrea Iacomini , che dopo aver testimoniato le problematiche dei minori nei paesi in via di sviluppo, ha rimarcato  le difficoltà che si incontrano nel far conoscere all’opinione pubblica le vicende di guerra e di convivenza civile che   si contrappongono a una sana e semplice crescita morale e fisica dei minori nelle zone di guerra. Considerazioni ed esperienze importanti e toccanti espresse dai protagonisti di quest’incontro che non possono e non devono essere dimenticate o nascoste in un angolino della coscienza umana, ma devono essere sempre presenti e vivi per dare agli ultimi e agli indifesi una vita sana e un futuro certo.

Vincenzo Roseti

 

I nostri cuori battono ancora

 

Condividi sui social media

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*