Politica

Lista “Senise Bene Comune”, un programma elettorale aperto ai suggerimenti della comunità

La candidata alla carica di sindaco, Rossella Spagnuolo ha accolto alcune proposte arrivate direttamente dai cittadini, fra cui l’ipotesi di realizzazione di un canile municipale. Domenica 28 maggio, alle ore 18, ci sarà un comizio in viale Alcide De Gasperi, dopo il diniego da parte del primo cittadino uscente di utilizzare la villa comunale

 

SENISE – Una settimana fa – nella manifestazione in piazza per la presentazione della coalizione da lei capeggiata – la candidata alla carica di sindaco della lista di centrosinistra «Senise Bene Comune», Rossella Spagnuolo aveva assicurato che il programma sarebbe stato aperto ai suggerimenti dei cittadini. La promessa è stata mantenuta da subito, sin dalle prime fasi della campagna elettorale. «In seguito ad alcuni incontri con i cittadini e alla luce delle loro proposte – ha detto Rossella Spagnuolo – mi impegno a dare seguito alle loro richieste ed in particolare: rimettere in funzione i bagni pubblici lungo la variante sottostante piazza San Biagio, in stato di abbandono da diversi anni, prevedere altre strutture analoghe nella parte bassa del paese, ma anche realizzare un canile comunale al fine di contrastare il fenomeno del randagismo».

Viene ampliato, in questo modo, il programma elettorale della lista «Senise Bene Comune», che resterà «aperto a suggerimenti – garantisce la candidata alla carica di sindaco – al fine di raccogliere le richieste della comunità e dare così voce a tutti».

Ulteriori dettagli saranno forniti domenica 28 maggio, in un incontro con la cittadinanza che si terrà alle 18 in viale Alcide De Gasperi, dopo che il sindaco uscente ha negato l’utilizzo della villa comunale – che la lista «Senise Bene Comune aveva individuato come location per la manifestazione – ritenendo il luogo «al momento non idoneo per un assemblamento di persone». «E’ un vero peccato – dice in merito Rossella Spagnuolo – che ci sia stato impedito di svolgere il nostro comizio nella villa comunale, anche perché l’avevamo scelta per piantare un ulivo quale simbolo della forza, della vita e della crescita, dedicato ai bambini e alle future generazioni. A questo punto, dal momento che non è stato autorizzato l’utilizzo della villa comunale, perché ritenuta luogo non idoneo ne abbiamo chiesto l’immediata messa in sicurezza e pulizia oppure l’immediata chiusura, perché la salute, l’igiene e la sicurezza dei cittadini sono diritti fondamentali».

Lavoro, ambiente, cultura ed attenzione alle problematiche sociali, intanto, sono i temi fondanti del progetto elettorale della lista. Ma a fare da filo conduttore c’è lo slancio verso «trasparenza, informazione e condivisione con la cittadinanza». «Se diventerò sindaco di Senise l’amministrazione sarà aperta a tutta la comunità», non si stanca di ripetere Rossella Spagnuolo. «E’ finita – mette in chiaro – l’era dell’uomo solo al comando: il nostro programma ha un solo filo conduttore, che è la trasparenza. Non è più possibile pensare di poter amministrare la nostra comunità a porte chiuse». La lista è composta da tredici persone, fra cui la candidata alla carica di sindaco Rossella Spagnuolo. Cinque sono le donne, otto gli uomini. I candidati metteranno a servizio della coalizione e della comunità le diverse esperienze maturate nel campo lavorativo, politico e sociale. Il programma elettorale della lista «Senise Bene Comune» si muove lungo diverse direttrici: si parte dalla necessità di rendere la cittadina più vivibile, a partire dal progetto di valorizzazione del centro storico, fino ad arrivare a programmi di più ampio respiro. L’intento, infatti, è non solo quello di modernizzare la cittadina e creare opportunità occupazionali, ma anche quello di rendere Senise volano di sviluppo dell’intera area, attraverso progetti che sappiano dare impulso all’economia e soprattutto al turismo. Il primo passaggio sarà quello di far entrare Senise nell’Unione dei Comuni del Sinni.

 

Condividi sui social media