Cronaca

Blocco irrigazione a S. Arcangelo, Rosa: intervenire subito

Per il capogruppo Lb-Fd “sembra che i vertici dell’Ente irrigazione abbiano abbandonato gli agricoltori della zona che stanno subendo notevoli danni alle colture rimaste da sette giorni a secco d’acqua”. Il caso riguarda anche Roccanova.

“Il Comune di Sant’Arcangelo è senza acqua per irrigare da sette giorni. È il grido d’allarme lanciato dall’amministrazione comunale che, ad oggi, è rimasto senza ascolto. Anche Roccanova si trova nella stessa intollerabile situazione”. E’ quanto denuncia il capogruppo di laboratorio Basilicata – Fratelli d’Italia Gianni Rosa, il quale osserva che “non si parla di tubature rotte. La diga del Pertusillo è piena. Pare sia solo una questione burocratica: manca il consenso dell’Ente irrigazione per aprire una paratoia”.

“Negli anni passati – aggiunge l’esponente di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale -, proprio in considerazione della importanza per gli operatori del settore di avere continuità nel servizio, in attesa del consenso formale, l’autorizzazione veniva anticipata tramite una telefonata all’addetto all’apertura della paratoia. Ma fino ad ora nulla: né l’autorizzazione formale né uno straccio di telefonata. A nulla sono valse le sollecitazioni dell’amministrazione comunale fatte sia all’Ente che alla Regione Basilicata. Quest’anno sembra proprio che i vertici dell’Ente preposto abbiano abbandonato gli agricoltori della zona che stanno subendo notevoli danni alle colture rimaste da sette giorni a secco d’acqua”.

“È una situazione drammatica e paradossale al tempo stesso. La burocrazia – conclude Rosa – sta mettendo in ginocchio le imprese agricole e le attività produttive del territorio, interrompendo un pubblico servizio, senza alcuna giustificazione. La burocrazia o, peggio, l’assoluta noncuranza dei vertici dell’Ente irrigazione è inconcepibile e non è tollerabile. Chiediamo che la situazione si sblocchi immediatamente”.

Condividi sui social media