Calcio, Sport

ECCELLENZA LUCANA:REAL SENISE, ORA BASTA

BRIENZA- Finisce zero a zero, la gara del comunale di Brienza che vedeva difronte il Brienza di Gerardi e il Real Senise di Filardi.  Per la cronaca, parte subito bene il Real Senise che al 4′ si rende subito pericoloso con un’incurione di Pellegrini dalla destra ma, Lavecchia, ben appostato in area, non riesce ad arpionare la sfera per la deviazione vincente. Un minuto più tardi sono ancora i senisesi ad avere una ghiotta occasione sempre con Lavecchia ma il portiere Brienzese Calzaretta riesce a controllare la sfera. Al 20′ sono ancora i senisesi a rendersi pericolosi ancora con Lavecchia ma Calzaretta devia in angolo. Nei minuti successivi dopo una serie di azioni di marca senisese, sono ancora gli uomini di Filardi a sfiorare il vantaggio con un colpo di testa di Lancellotti che Calzaretta para. Al 35′ si fa vivo il Brienza con un calcio piazzato battuto da Dinella, che termina di poco fuori. Dopo questa azione termina la prima frazione di gioco con le due squadre che vanno negli spogliatoi sul risultato di zero a zero. Nella ripresa il copione non cambia con il Real Senise a imporre il proprio gioco e il Brienza a difendersi. Al’12’ il Real Senise si porta in vantaggio con Lavecchia, ma il goal viene annullato dal Sig. Ceruzzi, per un fuorigioco sospetto. Al 15′, Calzaretta atterra violentemente in area di rigore l’argentino Catello, ma l’arbitro non concede sia  un’evidente calcio di rigore ai Sinnici e non sanziona con l’espulsione diretta il fallo del portiere Calzaretta su Cotello. Nella fase di gioco  descritta, il gioco resta fermo per dieci minuti. Nei minuti successivi i sinnici provano in tutti i modi a sbloccare il risultato come al 39’con una cosinclusione di Lavecchia che termina sopra la traversa Brienzese. Non succede più nulla fino alla fine e il risultato resta inchiodato sullo zero a zero. Un risultato questo che lascia l’amaro in bocca ai Senisesi sia per l’aspetto calcistico, che, visto il passo falso del Lagonegro ad Oppido, poteva consentire di accorciare sulla capolista, e sia per le scelte di una terna arbitrale, al di sotto di ogni aspettativa,  in occasione dell’evidente calcio di rigore non concesso e  per non aver concesso tutti i minuti di recupero corrispondenti al periodo in cui il   gioco è stato fermo, concedendone solo quattro dei dieci minuti. Indicatori questi ultimi che sicuramente in settimana faranno fare delle scelte dolorose e clamorose ai vertici della società del Real Senise.

 

TABELLINO

Brienza: Calzaretta, Paone, Fortunato, Sileo, De Nigris, Palladino, Foscolo, Di Maio, Frezza, Dinella, Verrastro. A disp. Di Mare, Margherita, Maji, Arnone, Ostuni, Lardo, Padovano. All.Gerardi

Real Senise :Russolillo, Pellegrini, Ferrara, Arleo, Gioia, Capalbo, Cotello, Tuzio, La Vecchia, Lancellotti, Ambrosio. A disp. Labriola, Petruccelli, Appella, Volpe R, Carfagno, Capalbo G, Volpe G. All.Filardi

Arbitro : Ceruzzi di Potenza  (Briscese – Pescuma)

 

Vincenzo Roseti

Condividi sui social media