Cultura ed Eventi

Giù il sipario sulla quinta edizione del Basilicata Gospel Festival Il concerto conclusivo della rassegna in sette tappe si è svolto a Venosa lo scorso 5 gennaio

VENOSA (PZ) – Si è chiuso a Venosa il tour che dal 26 dicembre al 5 gennaio ha visto protagonista la formazione gospel americana Atlanta Christian Chorale, ospite della quinta edizione del Basilicata Gospel Festival, manifestazione a cura dell’associazione culturale “Il Circo dell’Arte”. La serata finale della rassegna itinerante si è svolta all’interno della chiesa di San Filippo Neri e, come già avvenuto nei precedenti appuntamenti, ha riscontrato una risposta di pubblico numerosa.

Sette sono state in totale le tappe della quinta edizione del Basilicata Gospel Festival, che dal 2012 ospita ogni anno esclusivamente formazioni internazionali, consentendo un proficuo scambio culturale e permettendo agli spettatori di conoscere il gospel originale dei neri d’America. Coinvolti nel circuito della manifestazione i comuni lucani di Castelgrande, Abriola, Grassano, Lauria e Venosa, Sant’Andrea di Conza in Campania, Minervino Murge in Puglia, con il duplice scopo da una parte di offrire al pubblico una proposta musicale di elevato profilo qualitativo e culturale, oltre che di grande coinvolgimento e divertimento, dall’altra di contribuire alla promozione del turismo fuori stagione in Basilicata. Ad accogliere i concerti location sempre suggestive e ricche di arte, spesso individuate dall’organizzazione al fine di una loro riscoperta e valorizzazione.

La Atlanta Christian Chorale, quartetto voci e piano proveniente da Atlanta (USA), una delle più prestigiose capitali della musica gospel, è composto da Marsha Wilson, Derrick Tuggle, Portia Houze, accompagnati al pianoforte da Elvis Lewis Jr. Nel corso dei loro show hanno saputo sia emozionare che trascinare gli spettatori con classici del genere gospel come “When the saints go marching in” e “Oh happy day” e tradizionali canti spiritual come “Down by the riverside” e “He’s got the whole world in his hands”, alternati a brani di più recente composizione dal sapore soul o r&b, tra cui “Uphold me”, “Can’t nobody do me like Jesus”, “I love the Lord”, “Total praise”.

Viva soddisfazione è stata espressa dal direttore artistico, Pasquale Cappiello della Artistica Management, per il successo della manifestazione: «Il Basilicata Gospel Festival ha confermato la sua grande attrattiva sul pubblico lucano, che si è dimostrato molto attento e ricettivo, ripagandoci degli sforzi fatti per portare ancora una volta nel nostro territorio una formazione proveniente direttamente dal sud degli Stati Uniti. Quest’anno abbiamo avuto il piacere di toccare anche le vicine regioni di Campania e Puglia, dove siamo stati accolti ugualmente con grande calore. Il nostro ringraziamento va agli spettatori dei comuni che hanno ospitato i concerti, agli enti e alle associazioni che hanno collaborato per la buona riuscita della manifestazione e alla Atlanta Christian Chorale, che ci ha regalato sempre performance cariche di energia e di spiritualità.»

 

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close