Cronaca

Presentazione del BREVETTO “I FIORI DEI PARCHI NATURALI 2017”

Si è chiusa lo scorso 30 novembre la campagna per le adesioni al Brevetto “I Fiori dei Parchi Naturali”, brevetto figlio del “Trofeo dei Parchi” che ha lo scopo di premiare, di anno in anno, tutte quelle gare del centro-sud che si distinguono per promozione dell’attività sportiva e valorizzazione dei territori.

Sono 15 le tappe inserite nel Brevetto: le 9 tappe del Trofeo più 6 tappe aggiuntive.

Si parte il 05 marzo a Mercogliano con la “Gran Fondo di Montevergine”, nello spettacolare scenario del Parco del Partenio, che si consiglia di ammirare dalla funicolare di Montevergine lungo un percorso di 1 km e 600 mt. Questa tappa aggiuntiva, nel 2017 alla terza edizione, sarà valida anche per il giro della Campania Off Road.

Il 19 marzo, si rimane in Campania ma si cambia provincia. Dalla zona irpina si passa nel salernitano, a Contursi Terme, per la “GF Parco del Sele”. Prima tappa del Trofeo dei Parchi Naturali e tappa valida per il Giro della Campania Off Road.

Il 2 aprile ci si sposta sullo Jonio con sbarco ad Ugento per la “Marathon del Salento”, tappa che nell’edizione 2016 ha registrato un boom di partecipazioni.

Il 23 aprile il Brevetto va in scena dalla capitale dello Zolfo, Caltanissetta con la “Marathon Castel di Pietrarossa”. Il circuito attraverserà due antiche miniere di zolfo, la riserva naturale di Monte Capodarso e della Valle dell’Imera, nel contesto del Parco Rocca di Cerere, nel 2015 inserito tra i siti Patrimonio Unesco.

A Maggio il brevetto fa il pienone con la “Marathon Foresta Mercadante”, tappa del Trofeo organizzata a Cassano Murge il 07 maggio. Dopo solo 2 settimane, il 21 maggio, sarà la volta della “Vesuvio Mountainbike Race”, tappa aggiuntiva con partenza e arrivo a Torre del Greco, valida per il giro di Campania off road. Il 28 maggio si approda in una delle tappe più a Nord, a Fondi, per una classica del Trofeo: la “Marathon Parco dei Monti Ausoni e Lago di Fondi”.

Giugno è il mese delle due tappe del Trofeo immerse nel più grande Parco Nazionale d’Italia e d’Europa, il Parco Nazionale del Pollino, sito patrimonio Unesco. L’11 giugno, a Castrovillari i bikers affronteranno il versante calabro durante la “Marathon degli Aragonesi”, mentre il 25 giugno si ritroveranno nel versante lucano per la “Pollino Marathon”.

Il 23 luglio si risale verso il Molise per la “Mainarde Bike Race”, tappa del Trofeo dei Parchi.

Il 20 agosto si riscende in Calabria, ma questa volta nel Parco Nazionale della Sila per la “Sila Epic”, new entry per il Trofeo dei Parchi.

Seguiranno altre due tappe in territorio calabro: la “GF dei Bruzi” il 03 settembre e la “Marathon terre Federiciane” il 17 settembre.

Il 24 settembre è la volta dell’Etna Marathon, manifestazione che nel 2016 ha registrato sold-out con più di 1000 iscritti.

L’assegnazione dei punti per la conquista del brevetto terminerà il 15 ottobre, con la “Marathon del Vulture”, una classica del ciclismo off road immersa nel magnifico scenario dei Laghi di Monticchio e del Monte Vulture.

Ogni tappa assegnerà un numero di “fiori” in base al dislivello totale del percorso più lungo della manifestazione e chi percorrerà il percorso medio riceverà la metà dei “fiori previsti”.

Per conseguire il brevetto il biker dovrà conquistare il 50%+1 (44+1 fiori) dei fiori totali (88 fiori).

I primi 5 che avranno ottenuto più fiori entro la 14ima tappa (Etna Marathon) correranno per il Girone Sud alla “X Legend MTB”, che quest’anno si terrà a Rionero in Vulture in occasione della “Marathon del Vulture”.

Per scoprire tutte le informazioni, il regolamento e le classifiche è possibile visitare il sito www.trofeodeiparchinaturali.it e cercare la sezione dedicata ai fiori.

 

Elisabetta Ciminelli

Staff comunicazione TPN2017

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Preference Center

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?

Close