Cronaca

Barista trovato morto in acqua, si indaga . La vittima è un 42enne originario di Genzano di Lucania (Potenza).

VENEZIA – Un cadavere  è affiorato questa mattina vicino all’isola veneziana di Sacca Fisola. L’allarme, dato da un passante, il corpo è stato raccolto dai vigili del fuoco e Suem. I pompieri hanno recuperato il corpo.

La vittima è un 42enne originario di Genzano di Lucania (Potenza). La polizia lo ha identificato dai documenti ancora nei vestiti dell’uomo che, secondo un primo esame esterno, sarebbe deceduto per annegamento anche se il corpo avrebbe rivelato segni di ferite procurate probabilmente dall’elica di un’imbarcazione.

Sarà l’autopsia a stabilire le esatte cause del decesso.

L’uomo, che abitava al Lido, lavorava come barista in un locale di Castello. Secondo una prima ricostruzione delle ultime ore del lucano ieri sera, terminato il servizio si sarebbe avviato verso casa salutando un collega.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close