Cronaca

INAUGURATA STRADA DI COLLEGAMENTO ‘FONDOVALLE DEL NOCE’ A LAURIA , COMITATO: GIORNO IMPORTANTE

“Iniziamo a completare le opere con risorse regionali, in stretta collaborazione con Anas, dimostrando che quando si vuole fare sul serio siamo in grado di fare sul serio”.
Soddisfazione ma anche consapevolezza di dover imprimere una accelerazione verso il completamento delle importanti arterie di collegamento lucane sono state espresse dal Presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella. L’occasione è stata offerta dall’apertura al traffico della Bretella che collega la 585 ‘Fondovalle del Noce’ all’abitato di Lauria. Un collegamento atteso da anni, almeno 30 dall’inizio dei lavori, una quarantina da quando l’opera fu concepita. Una storia, quella di questo progetto, caratterizzata da difficoltà economiche delle prime due imprese appaltatrici, fino al riavvio dei lavori nel 2014.
“Questa arteria- ha detto Pittella- ha una importanza strategica rilevante, di connessione di territori e anche di regioni diversi. Di solito, in materia di infrastrutture, si dice sempre che il Mezzogiorno d’Italia è una sorta di cenerentola; questa opera dimostra invece che è possibile portare a compimento anche quelle che sino a ieri apparivano delle eterne incompiute”.
Il presidente Pittella si è poi soffermato sui vari interventi contenuti all’interno del “patto Basilicata” sottoscritto recentemente con il Governo Renzi, evidenziando la “visione” che sostiene l’azione quotidiana della Giunta regionale nella individuazione delle varie priorità in tema di infrastrutture stradali, ferroviarie e aeroportuali.
“Avevamo il dovere di fare scelte ben precise che tenessero insieme la sostenibilità economica e le attese delle comunità lucane. E credo – ha detto – che nessuno possa mettere in discussione l’importanza delle opere da noi candidate a finanziamento, in un rapporto di leale e proficua collaborazione con l’Esecutivo nazionale, da un lato, e con le Amministrazioni locali e le parti sociali e datoriali della Basilicata, dall’altro”.
Il primo lotto della Bretella inaugurata è lungo poco più di 3 chilometri, conta 4 viadotti, 4 gallerie naturali e 2 gallerie artificiali; i lavori hanno riguardato il completamento delle opere già esistenti e la messa in sicurezza per un importo netto finanziato di 5,2 milioni di euro.
Il taglio del nastro è stato preceduto da un incontro, nella sala consiliare del Comune di Lauria, al quale hanno partecipato, tra gli altri, il sindaco Angelo Lamboglia e il Capo Compartimento Anas Francesco Caporaso.

“E  un giorno importante per tutti noi del Comitato che sei anni fa decidemmo di costituirci per seguire i lavori di adeguamento, ammodernamento e apertura di un’infrastruttura viaria importante per l’intero territorio zonale. Quella che oggi è stata inaugurata – la bretella che collega la SS585 e il centro abitato di Lauria – è un collegamento che avvicina economicamente, socialmente e geograficamente la valle del Mercure con il Noce, il Tirreno al Pollino”. E’ il commento di Mimino Rocciardi, presidente del Comitato pro-bretella SS585.

“In questi anni abbiamo interloquito con tutte le istituzioni (4 governi nazionali, 4 giunte regionali, 3 sindaci) e non è mai stato facile perché continuamente il dialogo si spezzava e si doveva ricominciare. Ma alla fine la tenacia e la costanza ci hanno dato ragione.

La bretella è stata aperta al traffico. E’ arrivato il semaforo verde alla bretella. Ora ci credo!

Oggi il capo compartimento regionale dell’Anas l’ing. Caporaso nel suo intervento in Sala Consiliare ha illustrato con dati i lavori e che riporteremo il prima possibile sul nostro blog. Sulla bretella oggi abbiamo una limitazione temporanea al traffico (75q e impianto semaforico per un tratto di 100m sul viadotto fiumicello) come ha detto lo stesso ing. Caporaso.

Siamo soddisfatti per l’apertura della bretella, ora il nostro impegno continua, perché i lavori di ammodernamento e manutenzione dovranno completarsi, lavoreremo affinché gli accessi si realizzino e non lascino isolati i cittadini dell’area del “malfitano”.

Sono convinto che questo comitato sia anche un modello per costanza, tenacia, passione, dialogo, confronto e trasparenza considerato che da 6 anni circa abbiamo trasferito sul nostro blog – http://probretella585.blogspot.it/ – tutte le info, comunicazioni, incontri, documenti in maniera tale che tutti potessero averne accesso. Un grazie, oltre a tutte le istituzioni, lo faccio a tutti i membri del comitato che hanno tracciato insieme a me questo percorso”.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close