News Musica

Capobranco – Il grande zoo- In uscita il 20 ottobre

Dopo l’esordio del 2014 e oltre 40 concerti che li hanno portati fino alle Canarie, i padovani tornano con l’atteso secondo lavoro dal rock deciso e trascinante, sporcato da inconfondibili ritmiche funk. Sei tracce che evidenziano come i comportamenti umani, così come le relazioni e interazioni tra persone, non siano poi così diversi da quelli che si trovano nel resto del mondo animale. La civiltà in cui viviamo non è altro che un grande zoo.

Dopo l’esordio del 2014 e oltre 40 concerti che li hanno portati fino alle Canarie, esce adesso il 20 ottobre Il grande zoo, l’atteso secondo lavoro in studio dei padovani Capobranco.

Il maxi EP di 6 tracce, pubblicato da Jetglow Recordings, è stato registrato allo Studio2 di Padova e prodotto da Cristopher Bacco, già collaboratore in passato di artisti del calibro di Afterhours, Lombroso e Alessandro Grazian.

Paragonati ai Tre Allegri Ragazzi Morti poiché un trio che inizia i concerti mascherato, ai Litfiba per il timbro della voce del cantante Alex Boscaro e ai primi Negrita per le sonorità e per i testi piuttosto diretti, i Capobranco esprimono un rock deciso e trascinante, evidentemente sporcato da inconfondibili ritmiche funk.

Il grande zoo è la coerente evoluzione dell’album d’esordio. Se il filo conduttore del primo disco era infatti la sarcastica celebrazione dello spirito animale che, da dietro le quinte, contamina la personalità di ciascuno di noi, in questo lavoro il Capobranco alza la testa per osservare come i comportamenti umani, così come le relazioni e interazioni tra persone, non siano poi così diversi da quelli che si trovano nel resto del mondo animale. La civiltà in cui viviamo non è altro che un grande zoo.

I testi in italiano, generalmente ironici e sarcastici a tal punto da risultare quasi caustici, di tanto in tanto si addentrano in ambiti più intimistici oppure sardonicamente critici nei confronti di alcuni aspetti della nostra società.

Il lavoro di produzione di Bacco si è concentrato sul rendere le canzoni quanto più dirette e immediate possibile, esaltando allo stesso tempo il groove ritmico e la naturale chimica tra tre musicisti che suonano insieme da oltre un decennio (con un quarto componente formavano i The Vintage, attivi fino al 2009) e che caratterizzano e rendono indimenticabili le appassionate performance dal vivo.

Il disco è stato anticipato il 26 settembre 2016 dal video del singolo di lancio Il rock è fuori moda. Prodotto e realizzato da B-Movie Italia con la regia di Matteo Stefani, la clip porta sotto i riflettori parte della variegata fauna che abita nel grande zoo. Le mode cambiano, anche quelle musicali, e in molti scelgono di seguire le tendenze del momento. Il Capobranco invece reclama il proprio posto al sole senza snaturare la propria indole. Con una convinzione: la moda è ciclica e tornerà di moda il rock.

Il rock è fuori moda – https://youtu.be/gW1BADS-vS0

Il grande zoo è disponibile in formato CD, streaming e download digitale dalle piattaforme del settore.
Line-up
Alex Boscaro (chitarra e voce – già Babyruth e Craven);
Valerio Nalini (basso e voce – già The Vintage e Club11);
Enrico Carugno (batteria – Crackhouse e Human Tanga)
Tracklist
Benvenuti nel grande zoo
Miele di vespa
Citazioni
Il rock è fuori moda
La solitudine del fonico
Ad un tratto
Next Gigs
8.10.16 @ Splatter, Castelnuovo del Garda (VR)
18.10.16 @ La fabbrica degli artisti, Radio RCS, Cerea (VR)
22.10.16 @ Il Blocco Music Hall, S. Giovanni Lupatoto (VR)

Storico concerti
26.08.2016 @ Ace of spades – Fuerteventura (Spagna)
17.07.2016 @ I love BDG – Bassano del Grappa (VI)
15.07.2016 @ Festa Democratica – Abano Terme (PD)
10.07.2016 @ Spiorock Festival – Vicenza
24.06.2016 @ Show privato – Castelfranco Veneto (TV)
13.05.2016 @ Dudu Live Bar – Caprino Veronese (VR)
25.03.2016 @ Civico 8 – Piove di Sacco (PD)
12.03.2016 @ T.N’.T Cafè – San Martino B.A. (VR)

24.10.2015 @ Pompetta Young – Campodarsego (PD)
17.07.2015 @ Parco della Musica – Padova
25.04.2015 @ Seventy Bar Harley Davidson – Lonigo (VI)
02.04.2015 @ Roggia Learda – Villalta di Gazzo (PD)
13.03.2015 @ Taverna del Porto – Padova
21.02.2015 @ PNX – Padova
13.01.2015 @ Conamara – Padova
29.11.2014 @ Roadhouse – Fossalta (VE)
21.11.2014 @ 100trent’1 – Noventa Padovana (PD)
04.10.2014 @ Gazebo – Vigonovo (VE)
14.09.2014 @ Gran Teatro GEOX- Padova
03.09.2014 @ The Best (ex Banale Estivo) – Ponte di Brenta (PD)
02.08.2014 @ Mekong ZeroNove – Padova
13.07.2014 @ Carmine Rock – Villatora (PD)
30.05.2014 @ La Mesa – Montecchio Maggiore (VI)
16.05.2014 @ 100trent’1 – Noventa Padovana (PD)
04.05.2014 @ Harley Day – Ascona (Svizzera)
27.04.2014 @ Brasserie Houblon – Stra (VE)
25.04.2014 @ Greenwich – Curtarolo (PD)
18.04.2014 @ Rock Stone – Monselice (PD)
16.03.2014 @ Grind House (Revel Night 3)- Padova
28.02.2014 @ Taverna del Porto – Padova
21.02.2014 @ PNX – Padova
29.01.2014 @ Dakota – Vigonza (PD)
Rassegna Stampa primo disco “Capobranco”
“In una scena come quella italiana piena zeppa di gruppi che giocano a fare i vip, gli hipster o gli alternativi, è un piacere incontrare un gruppo genuino come i Capobranco, che fa della semplicità e del cantato in lingua madre la sua arma vincente. Tanto per far capire a tutti che talvolta bastano poche idee, ma chiare, per fare un bel disco.” Hardsounds – http://www.hardsounds.it/recensioni/capobranco-capobranco#sthash.KeYFI43Q.dpuf

“Il calore avvolgente diffuso dai pezzi si percepisce da subito partendo con l’ascolto della prima canzone dal titolo “Capobranco”, e da qui in avanti, senza indecisione e con una potenza animalesca straripante e appassionata.” Rock Rebel Magazine – http://www.rockrebelmagazine.com/2014/01/31/recensione-capobranco-capobranco/

“A partire da una dimensione strumentale agile, dinamica, ricca di situazioni e soluzioni geniali, sempre sfaccettate, che dimostrano quanto la vecchia formula rock del trio funzioni ancora alla grande quando ad alimentarla sono tre musicisti intelligenti e creativi.” Distorsioni – http://www.distorsioni.net/rubriche/fermoposta/fermoposta-it/capobranco

“Un disco che rivela i presupposti per qualcosa di nuovo e diverso” Rockit – https://www.rockit.it/recensione/26393/capobranco-capobranco
Biografia
Ritmo, passione, impatto. Paragonato ai Tre Allegri Ragazzi Morti perché è un trio che inizia i concerti mascherato, ai Litfiba per il timbro della voce del cantante Alex e ai primi Negrita per le sonorità e per i testi piuttosto diretti, il Capobranco esprime un rock deciso e trascinante, evidentemente sporcato da inconfondibili ritmiche funk. I testi in italiano, generalmente ironici e sarcastici a tal punto da risultare quasi caustici, di tanto in tanto si addentrano in ambiti più intimistici oppure sardonicamente critici nei confronti di alcuni aspetti della nostra società.

Il Capobranco nasce a Padova nel 2012 e nella primavera seguente arrivano le prime esibizioni dal vivo. Solo apparentemente ruvido e poco accomodante, non dimentica di lasciare in ogni occasione un viscerale ricordo di sé. Il Capobranco è formato da Alex Boscaro (chitarra e voce), Valerio Nalini (basso e voce) ed Enrico Carugno (batteria), musicisti forti di un’intesa consolidata da anni di esperienze comuni quanto da un lungo percorso attraverso le band più o meno rock della provincia. Babyruth, Crackhouse, the Vintage e Club11 sono parte del discretamente popolato curriculum del nostro power trio.

Nel 2014 viene pubblicato da Jetglow Recordings il primo album, Capobranco, registrato al Rocket Booster Studio di Ponte S. Nicolò (PD) e prodotto da G.G. Rock. Ben accolto dalla critica e accompagnato dal video della title track (https://youtu.be/ljUxC3WAg74) è stato seguito da oltre 40 concerti in club e festival. Il filo conduttore del primo disco è la sarcastica celebrazione dello spirito animale che, da dietro le quinte, contamina la personalità di ciascuno di noi.

Il secondo lavoro in studio è Il grande zoo, un maxi-EP di 6 tracce in pubblicazione il 20 ottobre 2016, ancora una volta per Jetglow Recordings. Registrato allo Studio2 di Padova, per la produzione è stato scelto Cristopher Bacco con l’obiettivo di esaltare il groove ritmico e la naturale chimica tra tre musicisti che suonano insieme da oltre un decennio e che caratterizzano e rendono indimenticabili le appassionate performance dal vivo. Coerente evoluzione dell’album d’esordio, in questo lavoro il Capobranco alza la testa per osservare come i comportamenti umani, così come le relazioni e interazioni tra persone, non siano poi così diversi da quelli che si trovano nel resto del mondo animale: la civiltà in cui viviamo non è altro che un grande zoo.

Il disco è stato anticipato dal video del singolo di lancio, Il rock è fuori moda, uscito il 26 settembre 2016.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close