Cronaca

A POTENZA SCOPERTA UNA BANDA DI USURAI

I Carabinieri hanno sgominato una banda di usurai che agiva tra Bari, Lecce e Potenza.

Il gip del tribunale di Taranto Patrizia Todisco, su richiesta del sostituto procuratore Giovanna Cannarile, ha emesso un provvedimento cautelare nei confronti di 14 persone.

8 le persone arrestate, di cui 5 già in carcere e 3 ai domiciliari mentre per gli altri 6 indagati è stato disposto l’obbligo di dimora.

In 12 sono accusati (a vario titolo) di associazione per delinquere finalizzata all’usura e al riciclaggio, nonché di una tentata estorsione in concorso.

Lo scambio di denaro avveniva all’interno di una macelleria di Palagiano, i cui proprietari ricevevano all’interno dell’esercizio le vittime di usura (piccoli e medi imprenditori e commercianti in difficoltà) fingendosi clienti, ed utilizzavano nomi in codice come “agnellò” o “carnè” per indicare le richieste di denaro. Potenzanews

Condividi sui social media