Calcio, Sport

ECCELLENZA LUCANA : IL REAL SENISE SÌ PREPARA PER L’ESORDIO INTERNO CONTRO IL MOLITERNO

Dopo il pareggio ottenuto a Pomarico, ingiusto sia da un punto di vista arbitrale e sia per la mole di gioco espressa dai ragazzi di Filardi, in casa Real Senise si pensa all’esordio casalingo contro il Moliterno, squadra di tutto rispetto che ha ben impressionato nell’esordio tra le mura amiche contro lo Sporting Matera e candidata al titolo per la vittoria finale. Tra gli indisponibili in casa Senisese spicca l’assenza di Gialdino espulso per somma di ammonizioni, per il resto la squadra ha ripreso gli allenamenti in vista del l’impegno di domenica prossima contro la compagine Moliternese. Sulla gara di domenica scorsa e sulla sfida di domenica prossima contro il Moliterno é intervenuto  mister Bernardino Filardi che in merito alla trasferta di Pomarico ha espresso soddisfazione sulla prestazione dei suoi ragazzi ” È stata una gara discreta da parte nostra nonostante le numerose occasioni per andare a rete e vincere la partita soprattutto nel secondo tempo quando siamo rimasti in dieci uomini. Il campo era comunque in non buone condizioni causa la pioggia e questo un poco ha condizionato il nostro gioco. Peccato perché partire con una vittoria fuori casa sarebbe stato importante ed a conti fatti , nonostante tutto, posso dire che abbiamo perso due punti. Se avessimo vinto non ci sarebbe stato nulla da dire. Sono convinto che possiamo fare molto meglio” . Il tecnico ha parlato della gara di domenica prossima col Moliterno, e ha detto ” Sarà una gara difficilissima perché affrontiamo una delle super favorite per la vittoria del campionato. Sarà utile per testare le nostre forze . Non partiamo battuti anche perché abbiamo dei valori tecnici importanti ed in novanta minuti può succedere di tutto. Saremo pronti e concentrati anche perché vogliamo riscattare da subito la delusione del pareggio di domenica scorsa. Daremo il massimo per portare a casa un risultato positivo. La mia squadra ha sempre e comunque dimostrato di essere all’altezza di qualsiasi situazione ed i ragazzi sono consapevoli di questo”.

 

Vincenzo Roseti

Condividi sui social media