Calcio

E’ ufficiale l’addio di mister Esposito al Potenza

L’addio tra Esposito e il Potenza è ufficiale, lo annuncia la società in un comunicato .

“Il Potenza calcio comunica che l’ allenatore Raffaele Esposito, di comune accordo con la società, ha lasciato la guida della squadra rossoblu’. Al tecnico campano vanno i ringraziamenti per l’ attività svolta in questi mesi alla guida della squadra potentina.
Nella giornata di domani sarà comunicato il nome del nuovo allenatore.
La squadra, nel pomeriggio, ha svolto regolare allenamento, presso il campo di Brienza, con mister Catalano ed il preparatore atletico Truda“.

In molti sono al lavoro per provare a salvare il salvabile ma ormai il dado sembra tratto. Tra il giovane tecnico Raffaele Esposito ed il Potenza siamo gà ai titoli di coda e tranne colpi di scena sempre possibili in queste latitudini e quando si parla di Vangone, Vertolomo e Flammia il club rosso-blù dovrà trovarsi un nuovo tecnico. Pare che Esposito sia stato “scaricato” anche da qualche over della squadra ed è per questo che il presidente Vangone dopo aver consultato consulenti, oracolanti ed i componenti della sua corte dei miracoli abbia deciso per un addio anticipato con il trainer pomiglianese. Attenzione però perchè fino a quando un “qualcosa” non verrà comunicato dalla società si resta nel limbo con Esposito che dovrà essere dimesso o esonerato. Ad Eboli la goccia che ha fatto traboccare il vaso con la squadra che a Brienza nel pomeriggio sarà allenata da Catalano che dal nulla si ritroverà a fungere da primo allenatore, da secondo allenatore e da preparatore dei portieri con Truda che ad oggi resta il preparatore atletico del Potenza.

Dopo l’annuncio ufficiale da parte della società della separazione tra il Potenza Calcio e mister Raffaele Esposito, il tecnico di Pomigliano ha affidato ai social le motivazioni della sua decisione. Di seguito le dichiarazioni di Esposito:

“Con rammarico ho rassegnato le mie dimissioni da allenatore del Potenza. Ritengo infatti che non ci siano, nell’immediato, le condizioni per garantire quei risultati che, invece, possono essere frutto solo di un attento lavoro di costruzione di una squadra e dei suoi meccanismi di gioco che necessita di tempi certi e definiti, che non possono essere poche settimane o, addirittura pochi giorni. Per serietà nei confronti di una piazza importante come Potenza e per rispetto della sua tifoseria ho preferito quindi rimettere l’incarico prima dell’inizio del campionato, in modo da potermi garantire la possibilità di svolgere il mio lavoro altrove in questa stagione sportiva”.

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close