News Musica

Radio Senise Centrale News incontra il cantautore della gente, Christian Palladino

Abbiamo incontrato il cantautore Christian Palladino che sta andando alla grande con il suo singolo dal titolo “Un’estate fantastica”: il cantautore della gente (come lo defiiscono i suoi fans) si è raccontato ai nostri microfoni.

Ciao Christian, come stai? La tua estate ha mantenuto la sua promessa, quella di essere fantastica, come il titolo della tua canzone?

Ciao Ilaria, tutto bene, ti ringrazio, felice di ritrovarti, per fortuna l’estate sta mantenendo la sua promessa, intensa, briosa, fantastica com’è. Sono accadute molte cose, il videoclip del singolo “Un’estate fantastica”, proprio in questi giorni, ha raggiunto 100.000 visualizzazioni su YouTube, un traguardo inaspettato ma sperato, grazie al quale abbiamo addirittura superato il fenomeno “Mia signora” (il precedente singolo di Palladino, ndr), e in più, ad oggi, circa 70 radio stanno ancora trasmettendo il brano, che è stato presentato, in anteprima, a Mattino Cinque e poi, in versione integrale, su TGCom24, ricevendo anche una moltitudine di recensioni positive, con la possibilità, per me, di cantarlo davvero ovunque…
Cosa rappresenta la musica per te?

Per me la musica è soprattutto evasione, libertà, magia e poesia… Quando scrivo mi lascio coinvolgere da un mondo totalmente diverso da quello in cui vivo tutti i giorni, mi lascio andare alle emozioni pure, spesso piango, mentre suono una melodia, una melodia che nasce dal profondo… La musica mi trasforma, abbatte tutte quelle barriere etiche e comportamentali che generalmente mi contraddistinguono, denudandomi e mettendomi di fronte al mio vero “IO” e se potessi parlerei solo attraverso le mie canzoni, sarebbe l’unica condizione in me pura, leale e vera, poiché nel quotidiano mi lascio prendere, come tutti, dalle problematiche varie che purtroppo ogni esistena riserva, e mi discosto, in questo modo, dal mio essere “artista”, a tal punto da sembrare addirittura una persona priva di sensibilità, ma questa rappresenta semplicemente una forma di protezione ed una sorta di paura nei confronti di una società che è sempre più sola e più cattiva.

A settembre cosa succede, musicalmente parlando?

Come ti avevo preannunciato nella nostra precedente intervista, ho una canzone da registrare, manca solo una piccola parte di testo e sto aspettando di vivere finalmente qualcosa che possa, per così dire, “agitarmi”, per riuscire, così, a catturare quell’emozione e riversarla, in tal modo, nello “sprint” del pezzo. A tal proposito, voglio darti un anteprima: si tratterà sicuramente di un brano coinvolgente, a tratti anche malinconico, che farà rivivere il bambino che è in ognuno di noi.
Quanto è importante l’affetto del tuo pubblico?

E’ un po’ come chiedere all’oste com’è il vino (ride di gusto): per un artista definito “Il cantautore della gente” è chiaro che il pubblico è fondamentale: attualmente sono un indipendente, nel senso che non ho alcun tipo di vincolo musicale, e il vantaggio è che posso scrivere quello che mi pare, a prescindere se possa creare o meno curiosità in radio, nei vari media o in tv, dal momento che l’unico giudizio che ascolto e di cui mi importa, è quello del pubblico e, proprio per tale ragione, prima di incidere un brano, ho l’abitudine di postare sulla mia pagina ufficiale su facebook un breve contributo audio, piano e voce, raccogliendo così le considerazioni della gente, analizzando le interazioni, in modo tale da cercare di capire se, tra quelli che ascoltano il brano, la maggior parte prova un’emozione, per questo chiedo esplicitamente di scrivermi le loro opinioni, e in base a tutto questo valuto se pubblicare o meno quel brano…
Il mio pubblico è fatto di persone che credono ancora nella musica e in quello che essa po’ dare, persone che credono nella musica romantica, nella melodia italiana, nella purezza di una dolce canzone; senza nulla togliere, chiaramente, alla musica straniera, ma sono convinto che la lingua italiana può essere poesia pura.
Christian, come facciamo a seguirti?

Sono molto social quindi basta accedere alla mia pagina Facebook verificata, con bollino blu (Christian Palladino) e seguire, in tal modo, ogni aggiornamento. A breve, verranno comunicate anche le date nelle quali sarà possibile seguire un po’ della mia vita artistica e privata e questo attraverso un docufilm che andrà in onda su “SOS Television” canale 147 del digitale terrestre: si tratta di una giovane TV nazionale particolarmente sensibile al mondo della musica emergente italiana e ti dirò che da subito, con il presidente e con gli operatori della TV, siamo entrati in sintonia, dando così vita ad un’energia comune che ci porterà a fare tante belle cose, tanto è vero che da marzo 2017, sempre su questa rete, condurrò una trasmissione musicale nella quale parleremo, appunto, di musica emergente e di tutto quello che ruota intorno ad essa, dando così voce a quelle realtà che purtroppo non hanno la possibilità di avere una propria vetrina, e realizzeremo interviste agli artisti INDIE che più si sono contraddistinti e promuoveremo il più possibile – e in maniera assolutamente gratuita – i loro progetti e le loro attività artistiche, condividendo con loro sia le esperienze belle che quelle brutte di un mercato discografico che purtroppo è sempre più propenso a chiedere soldi e ad essere sempre meno operativo: sono infatti numerose le truffe messe in atto da etichette, pseudoproduttori e uffici stampa nei riguardi di poveri ragazzi sognatori.
Siamo in chiusura, lascia un messaggio, Christian, ai lettori di Radio Senise Centrale News.…

A tutti i lettori di Radio Senise Centrale News dico semplicemente questo, “Carpe Diem”, ovvero, non sprechiamo la nostra vita a farci la guerra oppure ad alimentare l’odio ma amiamo, piuttosto, ed impariamo a vivere nella purezza che una vita normale offre, tornando ad apprezzare le piccole cose e coloro che donano le piccole cose, perché un giorno accadrà che ci sveglieremo all’improvviso e, con l’orzo nel nostro bricco, rimpiangeremo persino l’odore del caffè…

ILARIA GRASSO

visualizza altro

articoli simili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close