Cultura ed Eventi

RITORNA A SENISE ‘U STRÌTTUL RU ZAFARÀN

Torna anche quest’anno, puntuale l’11 agosto, la manifestazione ‘U Strìttul ru Zafaràn’ (Il vicolo del peperone), organizzata a Senise dall’Assa (l’associazione per lo sviluppo storico e ambientale). Una manifestazione che, ormai, è entrata nel dna dell’estate dell’area sud lucana e che quest’anno festeggia il quindicesimo anno. La serata clou si svolgerà giovedi 11 agosto con la Sagra del peperone Igp.

Si partirà da piazza Vittorio Emanuele (dove si svolgerà il concerto dei Taranteana); si salirà verso piazzetta Marcone per poi raggiungere piazza Barletta. Due i punti di degustazione, uno per il primo a base di peperone e l’altro con i secondi. In mezzo tanta arte e tanta musica: i fratelli Adduci e le loro fisarmonica, gli Acoustic Hightway nella formazione chitarra e basso, gli spettacoli dell’artista Roberto Po, l’animazione di Antonella Pennella, la mostra fotografica di Umberto Gasparinetti.

L’evento si apre mercoledì 10 in piazza Vittorio Emanuele con i tradizionali Giochi popolari a Rioni. Alle 18,00 le associazioni Gioia e Speranza e Insieme onlus, in Largo Chiesa realizzeranno laboratori dedicati ai più piccoli. Quest’anno l’Assa ha anche indetto un concorso fotografico per esperti e appassionati di fotografia. Chiunque voglia partecipare potrà inviare un massimo di 5 scatti realizzati nella due giorni dell’evento, all’indirizzo email concorsofotoassa@libero.it, entro il 15 agosto. L’evento è inserito nel cartellone delle Giornate del peperone del Comune di Senise e gode anche del patrocinio dell’Ente Parco Nazionale del Pollino ma, soprattutto, del supporto di numerosi privati. “Sono lieto di constatare – spiega il presidente Antonio Ricciardi – come nel corso degli anni, sia coloro che mi hanno preceduto nella carica di presidente, sia i soci, abbiano lavorato gratuitamente ed incondizionatamente al fine di realizzare una macchina perfetta, alimentata dalla voglia di dare il giusto valore a ciò che caratterizza il nostro territorio. Il sogno di creare una rete di collaborazione tra attività commerciali, produttori, amministrazione comunale ed associazioni del nostro paese sembra finalmente diventare realtà. Ancora una volta Assa accoglie al suo interno persone meravigliose, legate da una forte amicizia e da un grande spirito di iniziativa e cooperazione”.

Condividi sui social media