Cronaca

Lo scontro tra treni in Puglia, un orrore senza fine Soccorritori al lavoro

Non c’è ancora il numero definitivo delle vittime di quella che il capo dello Stato, Sergio Mattarella, ha definito “un’inammissibile tragedia”. L’ultimo conto è fermo a venti morti ed oltre cinquanta feriti, ma i soccorritori sono ancora al lavoro sulla tratta a binario unico tra Andria e Corato, dove questa mattina si sono scontrati due treni della società privata Ferrotramviaria Spa.

La scena dell’incidente e’ surreale, alcune carrozze dei due convogli che si sono letteralmente sbriciolate nel violentissimo impatto frontale e pezzi di lamiera sparsi ovunque nella campagna al lato dei due binari.

E’ subito iniziato il faticoso lavoro di estrarre i corpi dalle ferraglie. I vigili del fuoco hanno tirato fuori vivo un bambino di pochi anni, portato via con un elicottero.

Non ce l’ha invece fatta uno dei feriti che era stato trasportato all’ospedale di Barletta. Il macchinista di uno dei due treni è morto, mentre non si hanno notizie di quello dell’altro convoglio.

Numerose persone sono rimaste incastrate tra le lamiere dei due treni per molto tempo perchè i soccorsi sono stati resi difficili dal fatto che l’impatto frontale, avvenuto all’inizio di una curva del binario unico, è avvenuto in aperta campagna.

I corpi abbracciati di una madre e di sua figlia sono stati trovati dai primi soccorritori sul luogo dove questa mattina si è verificato lo scontro tra due treni che ha causato vittime e feriti.

La Croce Rossa Italiana, tramite il Comitato regionale e la Sala operativa regionale della Puglia, ha mobilitato 50 volontari e alcuni mezzi.

Le Infermiere Volontarie CRI degli Ispettorati II.VV. di Bari e Andria hanno raggiunto l’ospedale di Andria dove stanno arrivando i numerosi feriti per fornire supporto psicologico. Sono inoltre attive le Sale Operative Provinciali della Croce Rossa Italiana di Bari, Andria e Barletta.

La procura di Trani indaga per omicidio colposo plurimo e disastro ferroviario per la tragedia che si è verificata oggi in Puglia dove due treni si sono scontrati frontalmente a Corato. Al momento il fascicolo è stato aperto a carico di ignoti.

ANSA

Condividi sui social media